• Il buon Pastore
    Il buon Pastore

    Salmo 23 e altri riferimenti biblici

  • Il Signore è il mio Pastore.
    Il Signore è il mio Pastore.

    Salmo 23:1

    Il pastore si prende fedelmente cura del suo gregge.

  • Il pastore rinuncia ad una vita comoda.
    Il pastore rinuncia ad una vita comoda.

    Di solito è impegnato giorno e notte. Durante la notte usa il cappotto impermeabile come coperta.

  • Niente mi manca.
    Niente mi manca.

    Salmo 23:1

    La pecora dipende dal suo pastore. Senza di lui si smarrisce facilmente.

  • Il Signore conosce tutti i nostri bisogni.
    Il Signore conosce tutti i nostri bisogni.

    Filippesi 4:19

    La pecora ha sempre bisogno di una guida sicura. È un animale pauroso ma, allo stesso tempo, testardo.

  • Mi fa riposare su prati d`erba fresca.
    Mi fa riposare su prati d`erba fresca.

    Salmo 23:2

    Il pastore evita ogni pericolo o fonte di paura per le pecore, in modo che possano riposare tranquillamente.

  • Gesù morì al posto mio. Egli mi diede l`abito della sua giustizia.
    Gesù morì al posto mio. Egli mi diede l`abito della sua giustizia.

    Colossesi 3:9–15

    L`agnello con “il cappotto” viene adottato e custodito teneramente dalla “nuova“ madre.

  • Mi conduce ad acque tranquille.
    Mi conduce ad acque tranquille.

    Salmo 23:2

    La rugiada è l`acqua tranquilla. Se la pecora mangia dell`erba bagnata, può rimanere per molte ore senza bere.

  • A volte i pastori devono scavare dei pozzi profondi.
    A volte i pastori devono scavare dei pozzi profondi.

    Genesi 26:18–20

    D`estate il pastore abbevera le pecore usando l`acqua che attinge dai pozzi e la versa nei tronchi cavi.

  • Mi ridona vigore, mi guida sul giusto sentiero: il Signore è fedele!
    Mi ridona vigore, mi guida sul giusto sentiero: il Signore è fedele!

    Salmo 23:3

    Dio conduce alle sorgenti e guida sul giusto sentiero. In questo Salmo la guida è importante, viene nominata due volte!

  • Dio vorrebbe condurci con i suoi occhi e non domarci come si fa con i cavalli.
    Dio vorrebbe condurci con i suoi occhi e non domarci come si fa con i cavalli.

    Salmo 32:8–9

    Alle pecore testarde bisogna mettere dei pesi o dei bastoni al collo per impedire loro di scappare.

  • Anche se andassi per la valle più buia, di nulla avrei paura, perché tu resti al mio fianco, il tuo bastone e la tua verga mi danno sicurezza.
    Anche se andassi per la valle più buia, di nulla avrei paura, perché tu resti al mio fianco, il tuo bastone e la tua verga mi danno sicurezza.

    Salmo 23:4

    Il bastone e la verga danno consolazione e sicurezza. Dio ci promette la sua presenza in ogni circostanza.

  • “Far passare sotto la verga“ significa contare le pecore. Dio che conta perfino le stelle ci conosce perfettamente.
    “Far passare sotto la verga“ significa contare le pecore. Dio che conta perfino le stelle ci conosce perfettamente.

    Salmo 147:4

    Dio sa come stiamo. Ci conosce per nome.

  • Per me tu prepari un banchetto sotto gli occhi dei miei nemici.
    Per me tu prepari un banchetto sotto gli occhi dei miei nemici.

    Salmo 23:5

    Ogni giorno siamo invitati alla sua mensa per mangiare a sazietà.

  • Il Signore si prende cura di noi con amore. Ci difende come un avvocato e ci fa giustizia.
    Il Signore si prende cura di noi con amore. Ci difende come un avvocato e ci fa giustizia.

    1 Giovanni 2:1

    Dio ci invita alla sua festa e questo perfino sotto gli occhi di chi ci calunnia e ci offende.

  • Con olio mi profumi il capo, mi riempi il calice fino all`orlo.
    Con olio mi profumi il capo, mi riempi il calice fino all`orlo.

    Salmo 23:5

    Dio medica anche le nostre ferite emotive e ci dona l`olio della gioia.

  • Alla sua presenza esperimentiamo allegrezza completa, perché egli ce l`ha promessa.
    Alla sua presenza esperimentiamo allegrezza completa, perché egli ce l`ha promessa.

    Giovanni 16:24

    In tutto il Salmo rimane la tensione fra la valle oscura e la gioia. Dio riempie il nostro “calice“ in modo equilibrato e saggio.

  • La tua bontà e il tuo amore mi seguiranno per tutta la mia vita e starò nella casa del Signore per tutti i miei giorni.
    La tua bontà e il tuo amore mi seguiranno per tutta la mia vita e starò nella casa del Signore per tutti i miei giorni.

    Salmo 23:6

    Un marchio duraturo come segno di proprietà viene inciso all`orecchio della pecora. Tempo fa le pecore valevano molti soldi; perciò, i pastori dovevano pagare il loro gregge a caro prezzo.

  • Gesù Cristo ha pagato un prezzo altissimo per noi alla croce, dimostrandoci il suo amore immenso.
    Gesù Cristo ha pagato un prezzo altissimo per noi alla croce, dimostrandoci il suo amore immenso.

    1 Pietro 1:18–19; Isaia 43:1

    Dio ci ha chiamati a far parte della sua famiglia e ci conosce per nome. Gli apparteniamo e rimaniamo per sempre con lui.

  • Vi è gran gioia per la pecora ritrovata
    Vi è gran gioia per la pecora ritrovata

    Luca 15:4–7

    In cielo c`è più gioia per un peccatore che si ravvede che per 99 che non sentono il bisogno di pentirsi.

  • Una sola pecora ha un grande valore agli occhi del pastore e perciò egli non teme gli strapazzi per cercarla.
    Una sola pecora ha un grande valore agli occhi del pastore e perciò egli non teme gli strapazzi per cercarla.

    Luca 15:32

    Nella sua saccoccia il pastore tiene tutto ciò che gli serve per curare la pecora.

  • Gesù difende le sue pecore.
    Gesù difende le sue pecore.

    Giovanni 10:11

    Ogni pastore che ama le sue pecore le difende, pur rischiando di essere lui stesso aggredito.

  • ll Buon Pastore investe la sua vita per le pecore e si prende cura di loro.
    ll Buon Pastore investe la sua vita per le pecore e si prende cura di loro.

    Giovanni 10:11

    Egli sa bene come disinfettare e medicare le ferite, porta le pecore malate in braccio.

  • Quali sono le caratteristiche dei guardiani?
    Quali sono le caratteristiche dei guardiani?

    Giovanni 10:12–13

    Sono pastori malvagi che pascolano solo per essere pagati. Quando si avviccina un grave pericolo si danno alla fuga.

  • Spesso si sdraiano per ubriacarsi e sonnecchiano.
    Spesso si sdraiano per ubriacarsi e sonnecchiano.

    Isaia 56:10–12

    Non si prendono cura delle pecore, non fasciano le loro ferite e non le portano su pascoli verdeggianti.

  • Cercare i propri interessi
    Cercare i propri interessi

    Ezechiele 34:3

    Alcuni pastori malvagi vengono ammoniti severamente, perché pensano solo a se stessi e trascurano il gregge.

  • “Voi mangiate il latte, vi vestite della lana, ammazzate ciò che è ingrassato...”
    “Voi mangiate il latte, vi vestite della lana, ammazzate ciò che è ingrassato...”

    Ezechiele 34:3

    Dopo la lunga tosatura le donne lavano accuratamente la lana, tolgono i rovi e il grasso naturale, scuotono la lana ruvida per liberarla dall`acqua eccessiva, prima di asciugarla sulle rocce vicine. Torcere il filo, tessere le stoffe, cucire i vestiti colorati che durano per tanto tempo, è il lavoro delle donne.

  • Acqua limpida e acqua torbida
    Acqua limpida e acqua torbida

    Ezechiele 34:17–20

    Senza la sorveglianza del pastore, gli animali calpestano l`erba e intorbidiscono con le loro zampe l`acqua potabile.

  • Gesù è la sorgente di vita eterna. Egli vorrebbe che dessimo l`acqua viva agli altri.
    Gesù è la sorgente di vita eterna. Egli vorrebbe che dessimo l`acqua viva agli altri.

    1 Corinzi 10:24

    Se le pecore deboli bevono dell`acqua inquinata, possono ammalarsi e addirittura morire.

  • Le pecore conoscono il loro pastore.
    Le pecore conoscono il loro pastore.

    Giovanni 10:14

    Il pastore impara a conoscere le sue pecore grazie alle loro abitudini individuali e, di conseguenza, dà loro il nome adatto.

  • Le pecore conoscono la sua voce. Non seguono un estraneo.
    Le pecore conoscono la sua voce. Non seguono un estraneo.

    Giovanni 10:3+5

    È successo che in mezzo a cinquemila pecore, un pastore abbia ritrovato le sue centoundici solo richiamandole a sé.

  • L`ovile comunale
    L`ovile comunale

    Giovanni 10:3–4

    Per dare maggiore protezione al gregge, diversi pastori entrano la sera nello stesso ovile, nelle montagne circondato da rocce.

  • Di solito il pastore ha solo poche armi semplici: il vincastro, un bastone piegato all`estremità, serve per contare le pecore. Il bastone, invece, serve come difesa.
    Di solito il pastore ha solo poche armi semplici: il vincastro, un bastone piegato all`estremità, serve per contare le pecore. Il bastone, invece, serve come difesa.

    Salmo 23:4

    Nell`antichità il pastore era molto abile a usare la fionda.

  • Il pastore e la porta; Gesù disse: “Io sono la porta per le pecore.“
    Il pastore e la porta; Gesù disse: “Io sono la porta per le pecore.“

    Giovanni 10:9

    Spesso il pastore o qualche guardiano di notte dorme alla porta per proteggere il gregge e così diventa una “porta vivente“. Per questo motivo, Gesù afferma: “Io sono la porta!“

  • Il ladro, invece, scavalca il recinto per penetrare nell`ovile e rapisce le pecore.
    Il ladro, invece, scavalca il recinto per penetrare nell`ovile e rapisce le pecore.

    Giovanni 10:1

    Il ladro è un`immagine appropriata di Satana, egli è bugiardo, viene per rubare, ammazzare e distruggere.

  • Gesù vuole essere il tuo Pastore
    Gesù vuole essere il tuo Pastore

    Gesù dice: «Io sono…
    la Luce del mondo
    il Pane della vita
    il Buon Pastore
    la Porta
    la Sorgente
    l`Acqua viva
    la Via, la Verità, la Vita
    la Risurrezione
    il Salvatore
    il Rè
    il Principio e la Fine.»

Puoi ordinare questo libretto da colorare nello shop.